de

Nutrizione cucciolo

Nutrizione cucciolo

Il cane ha bisogno di un’alimentazione che tenga conto dei suoi reali bisogni nutrizionali, soprattutto da cucciolo. Questi bisogni variano principalmente in base a quelle che saranno le dimensioni del cane da adulto.

È possibile classificare il cane in:
Cani di taglia Mini (peso da adulto tra 1 e 10 kg).
Cani di taglia Media (peso da adulto fra 11 e 25 kg).
Cani di taglia Grande (peso da adulto fra 26 e 44 kg).
Cani di taglia Gigante (peso da adulto fra 45 e 100 kg).
Ogni taglia ha il suo ritmo di crescita: i cani Mini completano la loro crescita in 10 mesi; i cani di taglia media crescono in 12 mesi; i cani di grande taglia in 15-18 mesi; quelli di taglia gigante, invece, diventano adulti in 24 mesi. I bisogni nutritivi dei cuccioli variano molto in base alla taglia di appartenenza ed altre esigenze, in particolare:

  • Cuccioli di taglia Mini
    Presentano una crescita breve e rapida e per permettere il giusto sviluppo muscolare e osseo hanno bisogno soprattutto di proteine, glucidi e lipidi che verranno integrati con la loro alimentazione. È inoltre importante che il loro alimento sia facilmente digeribile e facilmente masticabile proprio per la loro maggiore sensibilità digestiva e la piccola dentatura.
  • Cuccioli di taglia media
    Andranno incontro ad un aumento del peso corporeo di circa 50 volte. Una tale crescita richiede elevati apporti energetici e nutritivi e un particolare apporto di sali minerali (calcio e fosforo) per garantire una buona mineralizzazione ossea ed una crescita armoniosa dello scheletro.
  • Cuccioli di taglia grande
    Necessitano di una buona ossificazione dello scheletro. Il cucciolo ha bisogno di un’alimentazione equilibrata in sali minerali, evitando un apporto troppo elevato di grassi.
  • Cuccioli di taglia gigante
    L’aumento del peso corporeo è di circa 80-100 volte. Durante questo periodo è importante controllare l’aumento di peso per favorire un ottimale sviluppo scheletrico ed articolare. Da adulto, infatti, il cane gigante sottoporrà ad un pesante stress le proprie articolazioni.

Esistono due correnti di pensiero: la cucina casalinga e il cibo confezionato. Se scegliete di cucinare per il vostro cane, fate attenzione poiché alcuni alimenti, ottimi per gli uomini, sono tossici per i cani. Se invece scegliete il cibo confezionato, ricordate che esistono alimenti secchi e alimenti umidi. Gli alimenti secchi apportano tutti i principi nutritivi (proteine, grassi, glucidi, sali minerali e vitamine) di cui ha bisogno un cane; contenendo una bassa percentuale di acqua e, quindi, hanno bisogno di essere accompagnati sempre da una buona dose di acqua fresca. Gli alimenti umidi contengono in media l’80% di umidità.
L’ alimentazione secca
Quando si cambia marca di crocchette, è buona norma farlo per gradi, aggiungendo un poco di mangime nuovo a quello che già state usando, aumentando gradualmente la quantità di quello nuovo fino alla completa somministrazione dello stesso; ciò deve avvenire nell’arco di 8-10 giorni, infatti, anche se entrambi i mangimi sono sempre della linea per cuccioli e apparentemente sembrano uguali per forma e colore, in realtà si differenziano per composizione analitica; pertanto un cambio repentino di mangime può causare fenomeni diarroici o riluttanza verso il nuovo alimento. Noi raccomandiamo sempre di non cambiare mangime o, se proprio scegliete di farlo, abbiate l’accortezza di procedere alla sostituzione con molta gradualità.